Ecco come smettere di fumare con il metodo personalizzabile

Come smettere di fumare con il metodo Smetto da SoloCiao e benvenuto su Smettodasolo.com, il primo blog che ti aiuta a smettere di fumare da solo, senza centri riabilitativi, senza pseudo-tecniche emozionali, senza sviluppare altre cattive abitudini. Con un metodo che puoi personalizzare e adattare alle tue esigenze e stile di vita.

Non sono mai riuscito a capire perché la maggioranza dei fumatori volesse sempre e costantemente cercare un aiuto esterno per smettere di fumare. Come se si volesse scaricare sugli altri un qualcosa che sanno tutti essere sbagliato, come se si volesse chiedere aiuto perché si pensa di non farcela da soli. Ci sono passato anche io, ma l’idea che mi rendeva felice era di riuscire a smettere una volta per tutte senza l’aiuto di niente e nessuno.

E’ strano perché in realtà io ho smesso da solo, ma senza seguire metodi o mentori che mi dessero una mano a smettere. Ho buttato l’ultima sigaretta e non ho più fumato. Non capivo infatti come era possibile, quindi mi sono documentato meglio leggendo libri, articoli online e così via. Ho ripercorso ogni passo che ho fatto le settimane prima di smettere, durante e dopo e… finalmente ho capito!

In realtà un metodo lo avevo seguito, che non mi aveva detto nessuno e che non avevo costruito consapevolmente. Ero felice però, perché ho smesso di fumare da solo ed era quello che volevo.

Ho deciso quindi di mettere a disposizione dei fumatori che vogliono smettere di fumare questo blog, dove ho raggruppato la mia esperienza in più di 40 anni di sigarette e oltre 3 senza averne più toccata una.

Se anche a te interessa sapere come smettere di fumare senza l’aiuto di nessuno, ti consiglio di proseguire!


Scopri come smettere di fumare da solo

Molti fumatori smettono da soli: perché mi serve un metodo?

Conosco molti ex fumatori che hanno smesso buttando il pacchetto intero e dicendo basta dopo ripetute prove andate male.

Apparentemente non hanno utilizzato nessun metodo, ma la realtà è ben diversa. Tutti utilizzano un metodo, ma nessuno presta attenzione a ciò che sta facendo.

Non è buttando il pacchetto e con la forza di volontà che si smette di fumare. Usare la sola forza di volontà non farà altro che aumentarti il nervosismo, l’ansia e la voglia di accenderti un’altra sigaretta; magari l’ultima, poi basta…

Il consiglio numero 1, quindi, è quello di prestare la massima attenzione a ciò che fai. Smettere di fumare è un processo che inizia prima di buttare l’ultima sigaretta, devi studiarti, capire in quali momenti della giornata fumi maggiormente per sostituire la sigaretta con altre attività e così via.

Addirittura fallire una, due o tre volte è un bene, perché se ti stai studiando sai che cosa ti ha fatto accendere la sigaretta e la volta dopo eviterai sicuramente di ricaderci.

Ti parlo più approfonditamente dell’argomento qui —> Come smettere di fumare da soli

Come smettere di fumare senza sentire bisogno di nicotina

A dire il vero, il bisogno di nicotina è per metà falso. Nel senso che sì, la nicotina agisce sul cervello facendo aumentare tutti quei livelli di sostanze che inducono a provare piacere, meno dolore e così via. Ma le sigarette non si riducono esclusivamente all’astinenza da nicotina.

Anche perché, a seconda del soggetto, la nicotina viene espulsa completamente dal corpo in circa 2-3 giorni. Se la dipendenza dalle sigarette girasse unicamente attorno all’astinenza da nicotina, quindi, basterebbe aspettare 2-3 per uscirne.

Invece non è così…

Perché fumare è un’abitudine, una cattiva abitudine. E questa cattiva abitudine porta a sentirsi persi quando non si fa più il gesto meccanico del: prendi pacchetto-porta sigaretta alla bocca-accendi sigaretta-dai una boccata.

Questo gesto, che diventa via via meccanico, è difficile da spezzare ed è il fattore, a mio parere, più influente nello smettere di fumare.

Se vuoi approfondire l’argomento vai qui —> Astinenza da nicotina

Gestire i sintomi senza farsi prendere dall’ansia

Smettere con una brutta abitudine, soprattutto se diventata automatica e meccanica, porta la mente a ribellarsi alla propria volontà. Mi spiego in parole povere: se hai deciso di smettere di fumare ma fumi ormai da parecchio, la mente dopo un giorno inizierà a dirti “voglio fumare, accendi una sigaretta per favore?”. Se cerchi di resistere, quel per favore diventerà sempre più aggressivo finché ti verrà l’ansia e il nervosismo.

Da qui, iniziano ad uscire tutti quei sintomi tipici dello smettere di fumare. Ansia, nervosismo, successivamente ci potranno essere quelli legati alla nicotina che lascia il corpo (eventuale insonnia) e quelli riguardanti la pulizia dei polmoni e del corpo (es: catarro persistente, ecc…).

Sugli ultimi due non ci si può fare molto, più che sintomi sono i benefici dello smettere di fumare. Il corpo si sta ripulendo dal veleno inalato in anni e anni di sigarette, il processo richiede un po’ di tempo ma si sta sicuramente meglio sotto ogni punto di vista.

Quello che scoccia più di tutto è l’ansia, il non riuscire a dire di no a quella voce mentale che dice “serve una sigaretta, subito!”.

Come gestire questa problematica?

Distrazione! E’ questa la parola magica. Se sei al lavoro e in pausa ti fumavi una sigaretta, vai alle macchinette e prenditi qualcosa da mangiare oppure fermati a parlare con qualcuno che non fuma. Se hai molto tempo libero, pensa a come occuparlo già prima di aver smesso di fumare.

Non c’è via d’uscita, ed è meglio che te lo metti in testa: fumare è un’abitudine che cambia il tuo stile di vita. Per smettere di fumare davvero devi capire che almeno alcuni piccoli cambiamenti devi farli, altrimenti ci ricadrai sicuramente.

Sport, più spazio agli hobby che hai lasciato da parte… il mondo è pieno di cose da fare senza fumare, pensaci.

In questa pagina ho affrontato l’argomento in maniera dettagliata —> Smettere di fumare sintomi

Per smettere di fumare serve chiarezza

Nel corso delle mie ricerche, ho capito che il più grosso ostacolo da superare è il lavaggio mentale che i luoghi comuni e le voci di corridoio fanno nel cervello del fumatore. Un esempio lampante, che incute parecchio timore, è la falsa storia che smettere di fumare rende grassi. A sentire tutti i fumatori è automatico: smetti di fumare e, boom, diventi obeso. Ho sentito parecchi amici fumatori dirmi “vorrei smettere, ma senza ingrassare”.

La nicotina è un anoresizzante, fumare quindi porta a mangiare meno. Quante volte, infatti, capita di saltare un pasto o una merenda con una sigaretta? Parecchie volte.

Capita di ingrassare, però, non solo perché non introduci più la nicotina nel corpo, ma soprattutto perché la bocca si ripulisce e i gusti tornano allo stato naturale. In parole povere: quando mangi ti sembra di essere in paradiso per quanto i gusti sono migliorati.

Le sigarette trasformano la bocca in un grosso posacenere e alterano i gusti del cibo. E’ naturale mangiare di più.

Come si combattono gli eventuali kili in più? Facendo una vita salutare, con un po’ di sport.

Ti ho fatto questo esempio perché, come ti ho detto sopra, il più grosso limite non è l’astinenza, l’ansia o il nervosismo. Semplicemente viene naturale dare ascolto a voci che non hanno nessun fondamento.

Il lavaggio del cervello, complice anche le aziende produttrici di tabacco, che è stato fatto da quando le sigarette sono diventate di così largo consumo, ha fatto sì che numerosi luoghi comuni venissero innalzati a verità assolute.

Da ciò, uno dei più importanti insegnamenti che ho capito solo dopo aver smesso di fumare è quello di affrontare questo passaggio a mente vuota, con l’unico obiettivo di smettere una volta per tutte e basta. Senza farsi influenzare da dicerie e falsità.

Vai qui se ti interessa smettere di fumare senza ingrassare

Come smettere di fumare con i sostituti nicotinici

La scienza e la tecnologia hanno portato sul mercato dei sostituti della nicotina come i chewing gum, i cerotti e le sigarette elettroniche.

Il loro funzionamento è molto semplice, in base a quante sigarette fumi in un giorno puoi decidere quanta nicotina assumere giornalmente tramite questi prodotti. Ad esempio, se fumi più di 10 sigarette al giorno aumenti il dosaggio della nicotina rispetto a chi ne fuma meno di 10.

Ma sono davvero utili questi prodotti sì o no?

La mia risposta è nì.

Innanzitutto va fatta una distinzione: cerotti e chewing gum sono una cosa, le sigarette elettroniche un’altra.

I primi due ne consiglio l’utilizzo solo nel momento in cui l’aver smesso di fumare ti prende male e stai per cedere, allora può avere un senso introdurre un po’ di nicotina.

Le sigarette elettroniche sono uno strumento che riproduce il gesto del fumare e quindi non è altro che passare da un’abitudine ad un’altra. Qui, sta a te la scelta se smettere totalmente o continuare a svapare.

Ad ogni modo, non ho mai sentito di persone che hanno smesso grazie a questi prodotti. L’unica utilità che possono avere è quella che ti ho scritto sopra, un aiuto nel momento in cui te la vedi veramente brutta.

Le sigarette elettroniche, invece, le lascerei veramente perdere. Le ho provate e si trasformano piano piano in un’abitudine come le sigarette a combustione, in aggiunta riproducono quel gesto meccanico di cui ti parlavo qualche paragrafo fa rischiando di farti tornare alle sigarette normali. Bocciate!

Qui ti parlo più approfonditamente dei sostituti nicotinici

Come ho smesso di fumare con il metodo personalizzabile

La mia storia da fumatore è particolare. Fumavo perché mi piaceva, i luoghi comuni mi avevano annebbiato la mente e quindi continuavo senza pormi il problema di dover smettere.

Le poche volte che in oltre 40 anni ho provato era per fare piacere a qualche mio caro. Ovviamente non sono mai riuscito a smettere in questa maniera perché non ci credevo, sotto sotto non volevo. Finivo così per far star male le persone a cui avevo detto che provavo a smettere e basta.

Poi ho smesso, di colpo. E da allora non ne ho più toccata una. Sono ingrassato, dimagrito e così via. Ma sto da dio, ho capito che la mia vita può continuare tranquillamente anche senza fumare.

Come ti dicevo sopra, nei primi giorni non sapevo nemmeno io come ho fatto a smettere da solo. Ho dovuto ripercorrere ogni momento di ogni giornata passata per capirci qualcosa e ora ti svelo tutto…

Smetto da solo: il metodo per smettere di fumare da soli

Non esiste una formula magica per smettere di fumare, non è assolutamente facile, ma non è nemmeno impossibile.

I tre pilastri da cui devi partire sono questi:

  1. Intenzione di smettere. Non ti sto parlando di forza di volontà, ma di esserne convinto. Ho letto tantissimi articoli su internet e nei commenti c’è sempre una minoranza di persone che dichiara che una volta che si inizia non si smette più, dimostrandosi indisponenti e irrispettosi verso chi vuole smettere una volta per tutte. Se la pensi così, questo sito non fa per te;
  2. Conoscenza. Come ti dicevo sopra, se provi a smettere di fumare senza sapere cos’è la nicotina, come agisce, credendo che se smetti ingrassi di colpo e via dicendo, allora hai serie possibilità di ricaderci dopo qualche giorno. Invece, hai bisogno di conoscere meglio e sapere a cosa vai incontro veramente.
  3. Programmazione della propria giornata. Quando smetti hai molti buchi vuoti nella giornata, se li lasci tali ti annoierai e penserai alle sigarette caricandoti d’ansia e finendo per andare al primo tabacchino e comprare un pacchetto.

Smetto da Solo è il primo metodo personalizzabile soprattutto per il punto 3, sei tu che conosci la tua giornata e sei tu che la riprogrammi come desideri. Ed è proprio il punto che a me ha salvato la vita.

Ho smesso di fumare senza nessun tipo di conoscenza, ho semplicemente riprogrammato le mie giornate inconsciamente; l’ho capito solo dopo. Tu sei molto più avvantaggiato, quindi.

Ora, se il punto 1 è soddisfatto non ti manca che passare al punto 2. Come fare? Iscriviti alla mia newsletter gratuita qui —> https://smettodasolo.com/risorse-gratuite/

Ti manderò numerosi materiali gratuiti e quindi il mio metodo completo “Smetto da Solo”, potrai contattarmi via e-mail e chiedermi qualsiasi cosa nell’ambito dello smettere di fumare.

Io ti aspetto di là!

Scopri come smettere di fumare da solo

Leave A Response

* Denotes Required Field